Site icon Piramida

La Liguria sorprende il mondo con una performance sul Tamigi: ecco cosa c’è dietro!

Tamigi

Tamigi

Nel cuore di Londra, sulle acque del maestoso Tamigi, si è sollevato un simbolo dell’arte e della cultura italiana, un’opera d’arte galleggiante che ha catturato l’attenzione del mondo. La Liguria ha portato una parte della sua magia in Gran Bretagna, celebre per le sue bellezze paesaggistiche e la sua cucina raffinata. Ma la reazione al suo audace gesto è stata tutt’altro che unanime.

Un mortaio gigante gonfiabile, simbolo della tradizione culinaria ligure, è emerso dallo scintillante Tamigi, attirando sguardi curiosi e opinioni contrastanti. L’installazione, che porta la scritta “#Pesto Masterpiece of Liguria”, è il punto focale dello stand regionale alla Fiera mondiale del turismo a Londra. Ma mentre alcuni ammirano l’inventiva e l’audacia della Liguria nel promuovere le sue eccellenze, altri lo vedono come un gesto discutibile.

Il pesto, come la salsa di pomodoro, è uno dei grandi ambasciatori dei sapori e dei colori italiani a livello internazionale. L’obiettivo della Liguria è chiaro: presentare al mondo le sue delizie enogastronomiche e attrazioni uniche, con il pesto come sua inconfondibile bandiera.

L’occasione di questo straordinario spettacolo è il World Travel Market, un evento di portata internazionale che ha visto la partecipazione di importanti figure, come il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e la ministra del Turismo, Daniela Santanchè. Toti ha sottolineato l’importanza del pesto come ambasciatore dei sapori italiani nel mondo.

L’installazione non ha lasciato nessuno indifferente, scatenando polemiche e dibattiti non solo sulla sua estetica, ma anche sul suo costo. Tuttavia, Toti ha difeso l’iniziativa come uno “straordinario successo”.

Ma questo mortaio gonfiabile non è che l’ultima di una serie di iniziative di promozione turistica della Liguria. Il progetto “LaMiaLiguria”, che includeva la fornitura di maglie con il logo “La Mia Liguria” alle squadre regionali, è stato un altro passo in questa direzione. Lo sport, in particolare il calcio, è un potente veicolo di comunicazione sociale, mediatica ed economica.

Questa campagna promozionale, partita da Londra, si estenderà nelle prossime settimane a Berlino, New York e infine Parigi, in concomitanza con le principali fiere turistiche globali. L’obiettivo è attrarre operatori turistici internazionali, giornalisti, autorità e imprenditori, promuovendo la Liguria come meta perfetta per ogni tipo di turista, con un’attenzione particolare alla sua rinomata cucina enogastronomica.

I numeri record del turismo britannico verso la Liguria, con un aumento del 15% rispetto al 2022, secondo Toti, giustificano l’inizio di questo progetto a Londra. Con 188.000 presenze nel solo primo semestre di quest’anno, la Liguria si sta rivelando una meta sempre più popolare per i visitatori britannici, consolidando la sua posizione come un gioiello dell’Italia da scoprire.

Exit mobile version