Dai set alle vacanze: come il turismo cinematografico delle serie TV sta cambiando il modo di viaggiare!

Dai set alle vacanze: come il turismo cinematografico delle serie TV sta cambiando il modo di viaggiare!
TV

È un fenomeno in crescita inarrestabile, un nuovo trend che coinvolge appassionati di cinema e serie televisive e viaggiatori alla ricerca di esperienze uniche: stiamo parlando del turismo cinematografico! Sempre più persone scelgono le loro destinazioni vacanziere seguendo le orme dei loro beniamini sul grande e piccolo schermo, dalla vertiginosa New York di “Mamma ho riperso l’aereo”, alla romantica Parigi immortalata in “Emily in Paris”, fino agli incantevoli paesaggi siciliani che fanno da sfondo alle indagini del Commissario Montalbano.

Iniziamo dal cuore pulsante degli Stati Uniti, dove il fascino della Grande Mela ha catturato l’immaginazione di milioni di cinefili. Chi può dimenticare le avventure del piccolo Kevin McCallister, protagonista del celebre film natalizio “Mamma ho riperso l’aereo”? La magica atmosfera di New York durante le festività, tra la frenesia di Times Square e la maestosità del Rockefeller Center, attrae ogni anno migliaia di turisti, decisi a rivivere le scene cult che hanno animato l’infanzia di tanti.

Ma non solo l’America! Attraversiamo l’Atlantico per atterrare nella Ville Lumière, Parigi, la città che ha stregato gli spettatori grazie al successo della serie “Emily in Paris”. Quando si passeggia lungo le rive della Senna o si sorseggia un caffè in uno degli eleganti bistrot parigini, è impossibile non sentirsi un po’ come l’ambiziosa Emily, alla scoperta di un nuovo mondo pieno di fascino e di opportunità. Boutique chic, pasticcerie raffinate e luoghi d’arte: ogni angolo della capitale francese sembra richiamare alla mente una scena del telefilm che ha riscosso un successo internazionale.

Voliamo ora verso la splendida Sicilia, terra solare e ricca di storia, dove il Commissario Montalbano ha risolto i suoi complessi casi. La serie televisiva basata sui romanzi di Andrea Camilleri ha reso famose a livello mondiale alcune località dell’isola, come Punta Secca, Scicli e Modica. I viaggiatori vengono qui per immergersi nell’atmosfera autentica dei piccoli paesi siciliani, percorrendo vie acciottolate e piazze dove il tempo sembra essersi fermato, alla ricerca di quei paesaggi mozzafiato che hanno fatto da cornice alle vicende del più celebre detective della TV italiana.

Il turismo legato ai set cinematografici e televisivi è un’eccellente opportunità per riscoprire luoghi familiari con occhi nuovi o per avventurarsi in mete meno esplorate. È un’esperienza che trasforma il modo di viaggiare, aggiungendo una dimensione emotiva e un legame personale con le destinazioni visitate. Il viaggiatore diventa protagonista di una storia che ha seguito con passione, e ogni luogo visitato si arricchisce di significati e ricordi legati alla narrativa che ha accompagnato quel determinato set.

Questa tendenza ha anche un impatto positivo sull’economia locale, poiché il flusso di turisti appassionati porta nuova vita e nuove opportunità nelle aree coinvolte, stimolando l’ospitalità, la ristorazione e il commercio. Musei, tour guidati e persino festival dedicati a film e serie TV sono solo alcune delle iniziative che stanno nascendo per soddisfare la curiosità e l’entusiasmo dei fan.