Dalla luce nasce la Fondazione Lux Lucis

A Milano, un team di uomini “illuminati” pensa al progresso attraverso la cultura, la ricerca, la formazione e l’educazione: è la Fondazione Lux Lucis. L’obiettivo è quello di favorire la crescita della persona, migliorando epigeneticamente la vita di ogni singola persona e di conseguenza della società. Pensando ad un mondo migliore, anche proiettandosi verso il futuro e verso i giovani.

Il presidente della Fondazione Lux Lucis Tonino Salsone, dichiara, che questa esperienza nasce “dall’esigenza di persone che si sono trovate a discutere di valori comuni e che desiderano sviluppare concretamente qualcosa d’importante, dopo questi anni bui; in un’ottica di sinergia, collaborando con gli enti pubblici e con le fondazioni che si occupano di assolvere i bisogni e con gli uomini che sanno vedere “oltre”.  Si tratta di sviluppare iniziative sociali e scientifiche, senza tralasciare la spiritualità e l’esigenza dell’uomo, di avere uno spazio personale di riflessione più profonda.

La ricerca scientifica

La ricerca scientifica con grandi nomi della medicina sta investigando sul ruolo dei mitocondri, come ha ben spiegato il professor Enzo Soresi, primario di Pneumologia dell’Ospedale Niguarda di Milano e dal professor Alberto Beretta. Il mitocondrio è il batterio che ci dà l’ossigeno. Nel nostro organismo ci sono miliardi di mitocondri, più impareremo a conoscerli, più potremo vivere meglio. L’importanza del benessere è aiutata dall’epigenetica, ossia la capacità di sapersi nutrire bene, usando anche dei nutraceutici mirati, facendo tutti giorni del movimento o dello sport ed intessendo buoni rapporti in equilibrio con se stessi e con gli altri. Lux Lucis è un incubatore d’idee e di risorse che saranno applicabili verso le persone che dovranno imparare a volersi bene per vivere meglio. Rispettando se stessi, gli altri e il Pianeta.

Professor Alberto Beretta

I mitocondri

Interessante lo studio sulla sana longevità e le conversazioni che i mitocondri attivi e sani possono portare al cervello. I nostri mitocondri possono essere accesi o spenti e molto dipende dal nostro stile di vita e di conoscenza del nostro corpo. Il nostro cervello pesa circa 750 grammi alla nascita e dopo due anni un chilo e mezzo. È tra i primi 15-30 anni che costruiamo la nostra identità, come sottolinea il professor Enzo Soresi, pertanto è sui giovani che dobbiamo puntare per sviluppare al meglio la luce delle energie e poi, per noi più maturi, per imparare a portare la nostra conoscenza e a diffonderla, affinché tutti possano trarne beneficio. Per questo una dieta mitocondriale risulta ideale per vivere in salute per il nostro fisico e per il nostro cervello insieme ed in sinergia.

Professor Enzo Soresi

Dal secolo dei lumi al millennio della luce

La nostra visione del futuro parte dal significato molto antico della Luce che Dante Alighieri distingueva dal lume. La Luce è l’illuminazione divina e celeste della natura spirituale, mentre il lume è inteso come strumento concreto e pratico che ci aiuta nella vita quotidiana. Noi vogliamo realizzare un futuro in cui la scienza e la tecnologia, che sono la metafora del lume, siano accompagnate e guidate dalla Luce, che simboleggia magnificamente lo Spirito. La scienza e la tecnologia devono servire l’Uomo, ma è solamente attraverso la Luce che se ne attua il progresso, che si realizza il suo bene come singolo e come cellula fondamentale dell’umanità. Vogliamo riportare l’Uomo al centro del futuro e fare in modo che la scienza e la tecnologia siano non la guida ma lo strumento potente ed efficace al servizio del miglioramento della nostra vita, spiega la Fondazione Lux Lucis sul proprio sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.