Di corsa per sconfiggere la dipendenza

Riparte la sfida solidale per vincere la gara più importante: quella contro la dipendenza. Dopo due anni di stop causati dalla pandemia, domenica 3 aprile Dianova parteciperà alla Milano Marathon. Un’occasione per portare sulle strade di Milano un messaggio di speranza: vincere la gara contro la dipendenza è possibile.

L’iniziativa è volta a raccogliere fondi a favore di “In-Ascolto: una risposta al problema della dipendenza”. Sfida sportiva e solidale si uniscono, quindi. La quota di iscrizione dei 150 runner sarà devoluta a favore del servizio gratuito di consulenza e supporto fornito dai Centri di Ascolto presenti nelle cinque Comunità Terapeutiche della Cooperativa Sociale.

Il problema della dipendenza

Solo negli ultimi due anni i Centri di Ascolto di Dianova hanno ricevuto 2.000 richieste di aiuto. Una diversa dall’altra: in base alle diverse storie e personalità di ogni individuo, i professionisti tracciano una strategia di intervento adeguata. La dipendenza è una condizione che affligge persone di ogni età ed estrazione sociale, andando a incidere non solo sulla vita di chi abusa di sostanze, ma anche su quella di parenti e amici. Stando alle ultime Relazioni Europee sulle droghe e alla Relazione Italiana al Parlamento sulle Tossicodipendenze, le persone in Europa (tra i 15 e i 64 anni) che hanno fatto uso di sostanze illegali sono 96 milioni. L’Italia è tra i paesi con il tasso di consumo più elevato: all’interno dei nostri confini 10 milioni di persone sono a rischio di dipendenza da alcol. Di queste, 1 milione sono minorenni. Dati allarmanti, che rendono la partecipazione di Dianova alla Milano Marathon ancora più fondamentale per portare all’attenzione delle persone un problema di difficile comunicazione.

Chi è Dianova?

Realtà del terzo settore, laica e senza scopo di lucro, Dianova da oltre 35 anni si prende cura di persone con problemi di dipendenza da sostanze, droghe e alcol. L’obiettivo è quello di aiutarle a riprendersi in mano la propria vita, tramite il riconoscimento e lo sviluppo delle loro risorse personali. La Cooperativa Sociale offre i suoi servizi in cinque Comunità Terapeutiche dislocate sul territorio nazionale (Lombardia, Lazio, Marche e Sardegna) che possono ospitare fino a 167 individui. Dianova Italia, inoltre, aderisce a Dianova International, un network presente in 4 continenti (America, Asia, Africa ed Europa) membro ufficiale dell’UNESCO e con “Statuto Consultivo” del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Le organizzazioni che vi fanno parte sono accomunate dall’obiettivo di promuovere l’autonomia, la salute, la qualità della vita delle persone e delle comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.