Dry January: gennaio senza alcool…

Parola di nutrizionista: 15/30 giorni senza alcool assicurano benefici, al fisico, pelle e cervello. Tradotto letteralmente significa “gennaio asciutto”: il proposito di inizio anno diffuso nel  Regno Unito dal 2013.

“Da gennaio giuro che smetto”

Quante volte abbiamo detto o abbiamo sentito questa frase? Dopo gli eccessi delle feste natalizie e di Capodanno, il mese di gennaio si aggiudica la nomina di mese detox e del benessere. Andrebbe fatto come operazione depurativa più volte durante l’anno e non solo a gennaio, sottolinea la dottoressa Manuela Mapelli, biologa nutrizionista e Brand Ambassador di Fileni. I vantaggi sono di duplice ordine sia per il metabolismo che per la mente, migliora l’attenzione e la concentrazione. Si sa, il primo è il mese della resa dei conti, un nuovo inizio per il quale ci sentiamo tutti aperti ad accogliere ciò che verrà, tra cui la rinnovata iscrizione in palestra e la dieta, ma nulla ci vieta di dedicarci un mese di astinenza alcolica anche in altri periodi dell’anno.

Dottoressa Manuela Mapelli, biologa nutrizionista e Brand Ambassador di Fileni

Solo 15 giorni per innumerevoli benifici

Vediamo dunque i principali benefici, sul fisico, la pelle e cervello. Eliminare l’alcool dalla dieta significa introdurre nel corpo meno zuccheri che, sebbene apportino una sensazione di leggerezza iniziale, successivamente appesantiscono sia dal punto di vista neurologico che della dieta. Gli zuccheri si convertono in in riserva adiposa. Numerosi sono gli studi che dimostrano come l’astinenza dall’alcool, per almeno 15 gg, renda anche il cervello più vigile e più reattivo. Trascorse 72 ore il cervello si abitua e cala il desiderio di zuccheri. La pelle appare più elastica e brillante poiché l’alcool ha un effetto disidratante. Il fegato si depura dalle tossine e può funzionare più velocemente, perché meno affaticato. Se migliora la funzionalità epatica, anche l’intestino a catena ne beneficia. Dopo almeno 15 giorni la cosiddetta “pancetta” alcolica si riduce, perché non c’è accumulo adiposo addominale. Infine migliora anche la qualità del sonno e del riposo. 

Nessuna rinuncia se si affronta con la giusta mentalità e forza di volontà

Per evitare di rinunciare ad aperitivi con gli amici si può ricorrere a delle alternative altrettanto sfiziose ed appaganti. Si può optare per un succo di pomodoro condito con olio d’oliva, pepe e zenzero, da accompagnare con verdure croccanti come sedano e carote. Un aperitivo molto depurativo e ricco di sostanze antiossidanti, ricco di fibre e sali minerali e dalle proprietà idratanti.  Unire l’astinenza da alcool ad una alimentazione più equilibrata, almeno per 15-30 giorni, può aiutare davvero a aggiungere un detox efficace, oltre che a rispettare, finalmente, un buon proposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.