Fondazione A.R.C.A. e Acque Veronesi al parco Natura Viva

Alle porte del Natale, a Bussolengo si dà il via alla nuova collaborazione tra Fondazione A.R.C.A. (Animal Research Conservation in Action) e Acque Veronesi ambientata al Parco Natura Viva: “Dall’Acqua la Vita: l’importanza dell’acqua per ogni forma vivente”. La tematica di questo parco è quella di salvaguardare l’acqua e gli animali che la abitano.

Un’immersione nella mostra

Per l’inaugurazione è stata pensata una caccia al tesoro. L’attività è stata pensata suddividendola in nove cartelli tematici con ognuno degli indizi per completare il percorso. La fine della caccia al tesoro è il punto fondazione A.R.C.A. in cui verrà consegnato un gadget a chi è riuscito a risolvere l’enigma.

La caccia al tesoro non è solamente un gioco organizzato, ma serve per sensibilizzare adulti e bambini sul tema della sostenibilità e far capire le conseguenze dei comportamenti dell’uomo sul pianeta.

Le parole della biologa Katia Dell’Aira

“La popolazione mondiale usa il 54% dell’acqua potabile ricavabile da fiumi, laghi e falde acquifere sotterranee. Sono 780 milioni le persone che non hanno accesso regolare all’acqua. In questa situazione, risparmiarla diventa vitale sia per gli uomini che per gli animali”. Gli animali coinvolti vanno dalle tigri siberiane, agli ippopotami comprendendo anche le lontre giganti in via di estinzione in Italia; questi animali utilizzando l’acqua di fiumi, laghi e mari per nutrirsi, trovare rifugio oppure giocare. Continua la biologa: “Lo sfruttamento dell’acqua è anche dove meno ci aspetteremmo – prosegue Dell’Aira – ovvero nei nostri dispositivi elettronici. Sulle Ande l’estrazione del litio, metallo fondamentale per le batterie dei cellulari, impatta sugli ambienti acquatici tanto da sottrarre ai fenicotteri cileni il loro habitat acquatico necessario per nutrirsi e riprodursi. Ma anche le persone ne subiscono le conseguenze in termini di povertà e degrado”.

L’acqua è un bene prezioso che tutti diamo per scontato, ma in realtà informandosi e dando un’occhiata alle ultime news è un bene che stiamo mettendo in pericolo e va salvaguardato.

Lontra gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.