Mustela x Quid: tutti meritano una seconda possibilità, dalle persone ai tessuti

Una collaborazione inaspettata e rivoluzionaria quella tra Mustela, leader di mercato nella cura e protezione della pelle dei più piccoli e Quid, una cooperativa sociale di inserimento lavorativo che realizza i suoi progetti attraverso un brand di moda etica e sostenibile Made in Italy. Un progetto che si colora di rosa, rivolto al reinserimento sociale e nel mondo del lavoro.

Un’ accordo sostenibile per rinascere

Uno degli obiettivi a cui auspicano le aziende moderne è quello di promuovere un’etica basata sulla sostenibilità, nel pieno rispetto della società, del singolo individuo e dell’ambiente. Mustela x Quid propone una collezione esclusiva, studiata ad hoc e nei minimi dettagli, con pezzi unici dedicati alla donna e alla prima infanzia. Trousse, sacchi nanna e porta biberon vengono realizzati con i tessuti eccedenti provenienti da una filiera sostenibile, generando un design circolare, per dare una seconda vita a materiale di valore. Questo preziosissimo lavoro, da un lato consente a Mustela di avvalersi di un partner Made in Italy, dall’altro consente a Quid di impegnare persone in difficoltà in un progetto duraturo, fornendo formazione e supporto al fine di promuovere l’inclusione lavorativa.

 

La B Corp che fa la differenza

Mustela ha avviato una politica di responsabilità sociale d’impresa da oltre 15 anni e ha deciso di investire sul futuro della società impegnandosi a sostenere associazioni e progetti di solidarietà. Gli impegni del marchio francese abbracciano più campi: l’attenzione della selezione delle materie prime naturali per la realizzazione dei prodotti, la scelta del packaging e le politiche di welfare per i dipendenti. Tutto questo ha portato ad ottenere la certificazione di B Corp nel 2018, premiando il suo modello di business.

 

“Dacci un taglio”, ma finalmente per una buona causa

Quid è una cooperativa sociale di inserimento lavorativo che realizza i suoi progetti attraverso un brand di moda etica e sostenibile Made in Italy. È stata fondata nel 2013 e mette al centro del suo operato l’inclusività sociale e la lotta contro gli sprechi industriali nel settore tessile. Disegna, produce e distribuisce collezioni di moda, realizzati con tessuti in eccedenza dalle grandi aziende. Si contraddistingue per offrire opportunità di carriera a chi è più a rischio di emarginazione e discriminazione lavorativa; in particolare nei confronti delle donne. Un modello di impresa sociale che trasforma i limiti in punti di partenza. la finalità è quella di sviluppare modelli di business responsabili e sostenibili, anche per il mercato. Il loro piano di welfare comprende un programma di supporto per i lavoratori con meno possibilità di accesso a servizi e sussidi di qualità, per creare un modello di leadership paritario ed inclusivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *