DIABETE: Un nuovo alleato contro il piede diabetico

Prima di tutto, cos’è il diabete?

    In prima battuta è necessario distinguere il tipo di diabete: tipo 1 o di tipo 2. <br />Le differenze tra diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2 sono legate alla manifestazione, all’età dell’insorgenza e al trattamento. Il diabete di tipo 1, infatti, può colpire ad ogni età, ma si verifica prevalentemente in bambini e adolescenti , specie in età prescolare e nella pubertà. Non è dovuto allo stile di vita o a fattori di rischio come l’obesità, ma deriva da una condizione definibile come “autoimmune". In tal situazione il pancreas non produce insulina. <br />Il diabete di tipo 2 invece, in genere si manifesta in età adulta con un esordio più lento e progressivo. I fattori scatenanti sono obesità, dieta sbilanciata e vita sedentaria. A questi si uniscono ipertensione, valori alti di colesterolo e/o trigliceridi nel sangue.</p>      
                                            <img width="800" height="534" src="https://www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-1024x684.jpg" alt="diabete" loading="lazy" srcset="https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=1024%2C684&ssl=1 1024w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=300%2C200&ssl=1 300w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=768%2C513&ssl=1 768w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=1536%2C1025&ssl=1 1536w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=2048%2C1367&ssl=1 2048w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=640%2C427&ssl=1 640w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?resize=600%2C401&ssl=1 600w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?w=1600&ssl=1 1600w, https://i2.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/diabbbb-scaled.jpg?w=2400&ssl=1 2400w" sizes="(max-width: 800px) 100vw, 800px" />                                                        
        <h2>Una complicazione del diabete: il piede diabetico </h2>     
    <p>Le alterazioni a lungo termine causate dal diabete sono principalmente a carico di sistema nervoso (neuropatie) e apparato circolatorio (<a href="https://www.piramida.it/2019/12/06/trombosi-evitare-rischi-lunghi-viaggi-aereo/" target="_blank" rel="noopener">vasculopatie</a>). Tra le complicazioni più spiacevoli senza dubbio vi è il cosiddetto piede diabetico<strong>. </strong>Si tratta di una condizione che, interessando gli arti inferiori, si manifesta attraverso l’ulcerazione del piede. Le neuropatie possono in concomitanza rendere il soggetto meno sensibile al dolore e dunque incapace di valutare correttamente il trauma. Nel caso di un’ulcera aperta è possibile incorrere in infezioni che evolvono in modo rapido fino alla distruzione dei tessuti.</p>        
        <h2>Un alleato nella cicatrizzazione delle lesioni</h2>     
                                            <img width="800" height="450" src="https://www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo-1024x576.jpg" alt="diabete" loading="lazy" srcset="https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?resize=1024%2C576&ssl=1 1024w, https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?resize=300%2C169&ssl=1 300w, https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?resize=768%2C432&ssl=1 768w, https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?resize=1536%2C864&ssl=1 1536w, https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?resize=640%2C360&ssl=1 640w, https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?resize=600%2C338&ssl=1 600w, https://i1.wp.com/www.piramida.it/wp-content/uploads/2021/05/ricreooo.jpg?w=1600&ssl=1 1600w" sizes="(max-width: 800px) 100vw, 800px" />                                                        
    <p>Per favorire la cicatrizzazione e la riparazione dei tessuti lesionati <a href="https://www.bfactoryitalia.it/linea-umana/ricreo-derma/">RiCreo Derma</a> a base di Neosilk è un nuovo dispositivo medico sterile che, sotto forma di gel Spray, coadiuva nella rigenerazione cellulare. <br />La proteina ricombinante Neosilk®, ricavata dal bozzolo del baco da seta, usata da 303 Pharma nei suoi prodotti, rappresenta una vera alternativa e rivoluzione rispetto ai collageni convenzionali.  Neosilk® infatti accelera la proliferazione delle cellule umane, garantendo una guarigione più rapida dei tessuti irritati, arrossati e infiammati. Il tutto grazie all’ attitudine di stimolare la sintesi di nuovo collagene di tipo I attraverso la capacità di aumentare la produzione di peptidi C del procollagene di tipo I nei fibroblasti cutanei umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.