PREVENIRE E’ MEGLIO CHE RESTAURARE

La lettera “G” come Gianluca o “gnosi” ossia la conoscenza dei misteri spirituali e dei movimenti di pensiero.

Mostre:  Gianluca La Rosa, l’artista materico, apre la stagione espositiva Spazio Kryptos a Milano. Durerà tutto il mese di febbraio in via Panfilo Castaldi 26 .  

“Entropia”,  è una mostra personale e più che un’esibizione rappresenta il cammino energetico di un uomo alla ricerca della Verità. Racconta attraverso il “pensiero che si fa materia”, un percorso di profonda ricerca interiore. 

Far emergere il proprio stato d’animo e la propria libertà attraverso opere che si avvalgono di colori e materiali ricercati, permette al pubblico di vivere un‘esperienza intellettuale, e una vera e propria esperienza sensoriale. 

Questo è  l’obiettivo di Gian Luca La Rosa.

 

Nel concetto e fenomeno dell’entropia, da cui prende il nome l’esposizione, l’opera diventa strumento di consapevolezza per riportare l’ordine dal caos interiore.  Le sue opere, sculture e tele, con oggetti simbolici e spirituali , fanno riflettere ed empaticamente entrano nell’animo dei visitatori. 

Si possono vedere le opere live o vivere virtualmente l’esperienza, visitando l’esposizione attraverso un filmato caricato sul sito web dell’artista o attraverso Piramida.it

 

 

Tra le opere  in evidenza: un uomo solo nel suo quotidiano vivere, vestito di grigio, con un incolmabile percezione della caducità della vita, trova un atarassico equilibrio nella consapevolezza di se stesso. Si libera della ” maschera triste” e fuoriesce dal “corpo grigio” con forza ed idee, per trovare la capacità di risollevarsi. 

 

Affrontare gli step della vita, ricucire le ferite, accarezzare quelle aperte che ci mettono più tempo a rimarginarsi, con il desiderio di ricominciare e riconoscersi intero.
Un ottimo messaggio di ripresa e della forza di volontà che ognuno di noi dovrebbe adottare.

Come un muratore costruisce il suo nuovo essere, attento ai particolari, trovando gli strumenti necessari: una chiave per entrare, una clessidra che sappia misurare il tempo e compia l’opera che trova la sua strada in un percorso di luce, dove un occhio grande di cose propositive e positive lo attendono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *